Articoli

Ricomincia il gruppo Fuori Dalla Media

Sta per iniziare il gruppo dedicato interamente ai ragazzi delle medie, intitolato Fuori Dalla Media! Si terrà tutti i venerdì pomeriggio a partire dalle ore 13.30 all’Oratorio Santi Pietro e Paolo, in via Giacosa 8. Sarà uno spazio di incontro, gioco, formazione animato da salesiani e giovani volontari e coordinato da un educatore.
Il viaggio avrà inizio già questa domenica, con la festa di inizio anno oratoriano. Vi invitiamo a partecipare alla SS. Messa nella chiesa di Santi Pietro e Paolo Apostoli alle ore 11.30, a seguire pranzo condiviso in oratorio e presentazione delle attività dell’anno, giochi e divertimento.
L’equipe del gruppo #FDM

La testimonianza: Renato civilista all’Oratorio San Luigi

Cosa vuol dire “fare” oratorio? Renato ha provato a scoprirlo nei 12 mesi che ha svolto per il Servizio Civile all’Oratorio San Luigi. Al termine del suo servizio ci ha lasciato questa testimonianza:

Un anno esatto fa ho varcato per la prima volta la soglia del San Luigi e così ho iniziato la mia prima giornata di Servizio Civile. Vi posso assicurare che ricordo perfettamente quella giornata perché è stata una tragedia!

Era mercoledì, e si sa… mercoledì = Distribuzione!! Tutti gli altri, avendo già familiarità con il posto, sapevano esattamente cosa fare e sfrecciavano davanti a me che invece ero sempre nel posto sbagliato e per non intralciare il passaggio spostandomi schiacciavo il piede a qualcun altro.

Dopo questo primo impatto traumatico alcuni bambini iniziano a popolare il campetto e con Filippo decidiamo di avvicinarci a loro per scambiare due chiacchere. Lui, che già aveva fatto volontariato durante estate ragazzi, con un “Bella Bro!” gli allunga la mano e gli schiaccia un cinque con uno schiocco che rimbomba per tutto l’oratorio. Io per non essere da meno decido di fare lo stesso e mi becco un “pollo” clamoroso da Cristian e tutti gli altri scoppiano a ridere. Io nemmeno sapevo l’esistenza di questo giochino, ma capivo benissimo di esser stato fatto fesso da un bambino che a occhio e croce aveva 15 anni in meno di me. Rido a denti stretti e con la coda in mezzo alle gambe cerco qualcos’altro da fare.

Inutile dire che la prima settimana è stata un po’ tutta così. Mi muovevo in modo goffo e come un bambino che impara a camminare cadevo rimbalzando a terra. Per ogni necessità dovevo rompere le scatole a qualcuno che invece il suo lavoro la sapeva fare bene e viaggiava su altri ritmi.

Tutti i giorni tornavo a casa e mi ripromettevo che il giorno dopo avrei fatto meglio e che avrei saputo dimostrare di che pasta ero fatto veramente.

L’oratorio però non è l’ufficio, non è l’università né tanto meno il gruppo di colleghi con cui condivi dei progetti di studio. L’oratorio è sempre in movimento, è tutto in diretta e non puoi trovare un libro da leggere che ti spieghi con passaggi logici e sensati cosa si deve fare per avere un certo risultato. Era un treno in corsa e dovevo velocemente imparare a camminare per poi mettermi a correre e saltare su!

In questa corsa non ero solo. Ho avuto la compagnia di persone speciali che si sono dimostrate appassionate, grintose e fatte di una corazza robustissima. Persone in cui ho trovato vera amicizia e per le quali nutro profonda stima.

Ora sono a bordo di questo treno, e la verità è che non ho nemmeno più il fiatone per la corsa fatta. Mi sto godendo il viaggio e mi sono seduto accanto a ognuno di voi per conoscere le vostre storie, i vostri pensieri e le vostre qualità. Quello che ho capito è che per conoscere gli altri bisogna donarsi senza sconti e in questa maniera mostri te stesso nella maniera più limpida possibile. Quello che hai in cambio è affetto, fiducia e ammirazione. E tutto torna indietro amplificato e più intenso.

Il mio servizio civile è stato questo. Imparare a correre per poter salire sul treno e viaggiare insieme a voi. E se passa il controllore? Gli sbatto in faccia la tesserina del San Luigi e gli mostro la mia faccia da oratorio.

Grazie di tutto a tutti. Grazie a ognuno di voi per aver reso quest’anno di servizio civile un’esperienza indimenticabile e unico che in nessun modo potrò mai cancellare e che anzi porterò sempre dentro il mio cuore e sarò fiero di poter dire che è parte del mio modo di essere.

Info su Oratorio San Luigi

 

 

 

 

La testimonianza: N. a DiTe per l’orientamento alla vita

N. è un ragazzo di 19 anni di origine Iraniana si è presentato puntuale all’appuntamento. Aveva dato un’occhiata al sito di A.G.S. (Associazione Giovanile Salesiana), era interessato a donarsi in attività con minori e giovani adulti tra le proposte dei Salesiani. Dopo un confronto con Elussin Addoud Amzil sull’esperienza di  Servizio Civile che gli ha illustrato in modo più esaustivo le varie opportunità dei progetti decide di fare il colloquio. La sua speranza è di poter partecipare ad attività simili al progetto di Educativa di Strada. Insieme a lui scriviamo un curriculum vitae, necessario alla presentazione della domanda per il Servizio Civile. Da una prima impressione, sembra un ragazzo molto sensibile, sensibilità che potrà sicuramente dargli una marcia in più nel mettersi al servizio del prossimo. Ha hobby e passioni che possono trasformarsi in attività utili nei percorsi di crescita di adolescenti e giovani adulti. Ci scambiamo la mail e il contatto telefonico, ci aggiornerà sull’esito del colloquio e della candidatura per il Servizio Civile. La passione più grande? La musica! Fa il Dj House con un gruppetto di amici, con il quale è facile ritrovarsi chiusi in casa per la realizzazione delle loro tracce audio. N. ha deciso di mettere a disposizione la sua sensibilità e le sue capacità per la vita degli altri e tu… cosa aspetti?

 

Info su Educativa di Strada

 

 

 

 

 

A Spazio anch’Io istantanee per la vita

A Spazio Anch’Io con il mese di settembre tra le molteplici iniziative è ricominciato anche il corso di fotografia con Aldo e Selma. Due artisti pronti a insegnare le tecniche e i segreti per catturare le “istantanee della vita” dei giovani e dei loro territori. Le attività promosse dai progetti di educativa di territorio e di comunità delle Circoscrizioni 1 e 8 della città di Torino sono svolte in strada e a Spazio Anch’Io al Parco del Valentino. Ci vediamo mercoledì 3 ottobre dalle 16 alle 18.30 presso la sala 3 dell’oratorio Salesiano San Luigi in Via Ormea 4.

 

Alcuni scatti in anteprima

 

Info su Spazio AnchIo

 

 

 

 

 

Ricomincia il SanLunch all’Oratorio San Luigi

All’Oratorio Salesiano San Luigi è ricominciata l’attività del Sunlunch. Questa attività si rivolge ai ragazzi delle scuole medie dal lunedì al venerdì. Nei locali dell’Oratorio Salesiano San Luigi c’è la possibilità di  consumare il pranzo insieme ad altri compagni di scuola e con alcuni educatori dell’Oratorio. Dopo l’impegno della scuola l‘Oratorio apre le porte a questi ragazzi dando la possibilità di ritrovarsi insieme, condividere e giocare. Per chi vuole è possibile anche svolgere i compiti e studiare con l’aiuto di educatori e volontari.
Info su doposcuola

Il centro Caritas dell’Oratorio San Luigi riprende la distribuzione alimentare

All’Oratorio Salesiano San Luigi di via Ormea 4, da mercoledì è ricominciata la distribuzione alimentare per le famiglie indigenti. Grazie all’aiuto dell’Associazione Banco Alimentare e di numerosi volontari ogni settimana si svolge la distribuzione di frutta e verdura, una volta al mese la distribuzione di alimenti a lunga conservazione.
A questo servizio possono accedere le famiglia in difficoltà rivolgendosi alla segreteria dell’Oratorio San Luigi il mercoledì alle 14,30. Portare con sé i documenti della famiglia e l’ISEE valido. Alcuni volontari saranno felici di ascoltarvi.
Durante la distribuzione viene offerto anche un corso di lingua italiano per signore straniere. Questo è rivolto in particolare alle mamme che non hanno la possibilità di frequentare altri corsi. È un momento “al femminile” in cui loro possono confrontarsi e studiare.

Info su centro Caritas

 

 

 

 

Oratorio San Luigi su TV2000 con Ousmhan

All’Oratorio Salesiano San Luigi è stata accolta una troupe di TV2000. Essa ha raccolto informazioni di immagini e interviste creando un servizio televisivo. Il giovane Ousmhan ha raccontato cosa vuol dire per un giovane straniero non accompagnato vivere e crescere da solo e incontrare finalmente qualcuno che si è interessato di lui. Oggi è impegnato per la Comunità dell’Oratorio Salesiano San Luigi nel Servizio di Estate ragazzi e nel progetto San Lunc. Ousmhan attraverso i suoi racconti e il suo esempio diventa un maestro di vita e di amore per la vita per tutti i nostri giovani.

 

Info su Oratorio San Luigi

 

 

 

 

La Voce e il Tempo: l’Oratorio San Luigi aiuta la rinascita di Ousmhan

Il settimanale La Voce e il Tempo, a firma del giornalista Stefano di Lullo, ha raccontato la storia di Ousman. Giovane proveniente dal Gambia con il progetto nazionale “M’interesso di te”, dopo l’incontro con educatori dell’Educativa di strada dell’Oratorio San Luigi ha potuto rigenerare la propria vita e non far più parte dei tanti giovani minori stranieri definiti “invisibili”.

 

Info su Educativa di Strada

 

 

 

 

Casa Alpina di Solomiac, luogo di formazione per tanti ragazzi

A 4 km dal comune di Cesana Torinese si trova la frazione di Solomiac. Qui nel 1957 il parroco don Sebastiano Bonifetto acquistò una casa e diversi appezzamenti di terreno boschivo che si trovano tra i comuni montani di Oulx e Cesana. Nel 1998 la casa diventa proprietà della Parrocchia Santi Pietro e Paolo su interessamento e richiesta dell’allora parroco don Piero Gallo presso la Diocesi di Torino che autorizzò a prendere questo lascito fatto dal parroco precedente. Ancora oggi la casa viene utilizzata dalla Parrocchia per attività di formazione come spiega l’attuale parroco don Mauro Mergola:

Questa casa è destinata ad attività di formazione di educazione e di culto per i ragazzi della Parrocchia, soprattutto ogni anno nel periodo estivo si propongono dei campi di formazione per le varie fasce di età. Così anche ogni anno, dal momento in cui il tempo è favorevole si offrono dei week-end di formazione secondo la tipologia di ragazzi che la nostra Parrocchia incontra, dai cresimandi, ai ragazzi delle Medie, ai gruppi di animatori.

 

Fotogallery

parrocchia santi pietro e paolo

 

 

 

 

 

Serata di festa all’Oratorio per i Santi Pietro e Paolo Apostoli

I ragazzi, gli animatori e i genitori che partecipano a Estate Ragazzi si sono ritrovati la sera di giovedì 28 giugno nel cortile dell’Oratorio di via Giacosa 8 per festeggiare i Santi Pietro e Paolo Apostoli, patroni della Parrocchia e dell’Oratorio. I ragazzi e gli animatori hanno presentato il risultato dei lavori svolti durante le scorse settimane nei tanti laboratori: musica, danza, teatro, illusionismo, canto, multimedia. Nella medesima serata gli animatori con un balletto hanno presentato a tutti l’inno dell’Estate Ragazzi. La serata si è conclusa guardano le fotografie delle passate settimane di Estate Ragazzi proiettate sul grande schermo e mangiando un pezzo di anguria offerto a tutti. Alla serata era anche presente l’incaricato dell’Oratorio, il salesiano don Mauro Mergola, il quale ha detto:

Ringraziamo questa sera tutti gli animatori che hanno organizzato l’Estate Ragazzi di queste prime tre settimane. A tutti ricordiamo che questa festa è dedicata ai santi Pietro e Paolo Apostoli. Pietro: significa essere pietre. Ogni ragazzo, ogni famiglia della nostra Parrocchia è invitata ad essere pietra viva che costruisce la comunità, quindi dare il proprio contributo per il bene di tutti. Paolo: significa piccolo. Chi si fa piccolo e riconosce la centralità di Dio come ha fatto Paolo diventa grande, chi non si fa piccolo e pensa di essere grande non vale nulla agli occhi di Dio. Noi siamo un po’ come lo zero, Dio è come l’uno, se l’uno sta davanti allo zero, lo zero acquista valore se l’uno non viene considerato o è posto dopo lo zero, non ha nessun valore. Paolo è diventato grande perché ha messo davanti a se il Signore così anche noi siamo chiamati ad essere grandi, alla sua scuola se mettiamo al centro della nostra vita il Signore Gesù.

 

Ecco la photogallery della serata