La testimonianza: Moussa a DI.TE con Ri-Generation Lab di Astelav Srl

Il 21 maggio in oratorio si inaugurava “Ri-Generation Lab” in collaborazione con l’impresa Astelav Srl: si è dato così il via alla sperimentazione di un nuovo format educativo-formativo rivolto a minori e adolescenti in situazioni di svantaggio e con maggiori difficoltà per aiutare il loro inserimento nel mondo del lavoro, in particolare nella rigenerazione di elettrodomestici. A seguito di questo breve corso alcuni dei ragazzi sono stati scelti dai formatori per sperimentarsi in un tirocinio. Moussa è stato uno di questi giovani e al termine del primo periodo previsto di tirocinio, grazie all’impegno e alle sue capacità, ha meritato la continuazione del contratto di tirocinio per altri 4 mesi. Di seguito riportiamo le brevi testimonianze del datore di lavoro e di Moussa, a seguito di questo traguardo raggiunto.

Desidero condividere con voi questo messaggio che Moussa ha dato al nostro responsabile tecnico per ringraziare per la sua conferma del tirocinio in Astelav nel laboratorio Rigeneration per altri 4 mesi. Questo messaggio mi ha emozionato e commosso perché ricordo quando il 19 gennaio sono andato con la mia famiglia a conoscere i ragazzi all’ultimo piano dell’oratorio San Luigi  e a cenare insieme a loro, Moussa era appena arrivato in Italia, era silenzioso e impaurito, poi si è impegnato molto sia nel percorso di formazione sia durante i due mesi di  laboratorio in Astelav e le sue parole di gratitudine e speranza mi hanno davvero dato una grande fiducia e gioia. Vi ringrazio per averci dato questa possibilità di costruire insieme a voi un progetto così utile e stimolante per i ragazzi!
Un caro saluto
Ernesto

Info su Educativa di Strada

 

 

 

 

 

Ricomincia il gruppo Fuori Dalla Media

Sta per iniziare il gruppo dedicato interamente ai ragazzi delle medie, intitolato Fuori Dalla Media! Si terrà tutti i venerdì pomeriggio a partire dalle ore 13.30 all’Oratorio Santi Pietro e Paolo, in via Giacosa 8. Sarà uno spazio di incontro, gioco, formazione animato da salesiani e giovani volontari e coordinato da un educatore.
Il viaggio avrà inizio già questa domenica, con la festa di inizio anno oratoriano. Vi invitiamo a partecipare alla SS. Messa nella chiesa di Santi Pietro e Paolo Apostoli alle ore 11.30, a seguire pranzo condiviso in oratorio e presentazione delle attività dell’anno, giochi e divertimento.
L’equipe del gruppo #FDM

Progetto Di.TE: dalla strada alla scuola

Oggi è una giornata importante per il Centro Diurno DI.TE : abbiamo iscritto i primi due ragazzi al CPIA1, obiettivo prendere la licenza di terza media!!! Dalla solitudine della strada alla Scuola nell’attesa che inizi la scuola si studia grazie ai volontari dell’Oratorio San Luigi, che si rendono disponibili ogni mattina per insegnare.

 

Info su Educativa di Strada

 

 

 

 

 

La testimonianza: Renato civilista all’Oratorio San Luigi

Cosa vuol dire “fare” oratorio? Renato ha provato a scoprirlo nei 12 mesi che ha svolto per il Servizio Civile all’Oratorio San Luigi. Al termine del suo servizio ci ha lasciato questa testimonianza:

Un anno esatto fa ho varcato per la prima volta la soglia del San Luigi e così ho iniziato la mia prima giornata di Servizio Civile. Vi posso assicurare che ricordo perfettamente quella giornata perché è stata una tragedia!

Era mercoledì, e si sa… mercoledì = Distribuzione!! Tutti gli altri, avendo già familiarità con il posto, sapevano esattamente cosa fare e sfrecciavano davanti a me che invece ero sempre nel posto sbagliato e per non intralciare il passaggio spostandomi schiacciavo il piede a qualcun altro.

Dopo questo primo impatto traumatico alcuni bambini iniziano a popolare il campetto e con Filippo decidiamo di avvicinarci a loro per scambiare due chiacchere. Lui, che già aveva fatto volontariato durante estate ragazzi, con un “Bella Bro!” gli allunga la mano e gli schiaccia un cinque con uno schiocco che rimbomba per tutto l’oratorio. Io per non essere da meno decido di fare lo stesso e mi becco un “pollo” clamoroso da Cristian e tutti gli altri scoppiano a ridere. Io nemmeno sapevo l’esistenza di questo giochino, ma capivo benissimo di esser stato fatto fesso da un bambino che a occhio e croce aveva 15 anni in meno di me. Rido a denti stretti e con la coda in mezzo alle gambe cerco qualcos’altro da fare.

Inutile dire che la prima settimana è stata un po’ tutta così. Mi muovevo in modo goffo e come un bambino che impara a camminare cadevo rimbalzando a terra. Per ogni necessità dovevo rompere le scatole a qualcuno che invece il suo lavoro la sapeva fare bene e viaggiava su altri ritmi.

Tutti i giorni tornavo a casa e mi ripromettevo che il giorno dopo avrei fatto meglio e che avrei saputo dimostrare di che pasta ero fatto veramente.

L’oratorio però non è l’ufficio, non è l’università né tanto meno il gruppo di colleghi con cui condivi dei progetti di studio. L’oratorio è sempre in movimento, è tutto in diretta e non puoi trovare un libro da leggere che ti spieghi con passaggi logici e sensati cosa si deve fare per avere un certo risultato. Era un treno in corsa e dovevo velocemente imparare a camminare per poi mettermi a correre e saltare su!

In questa corsa non ero solo. Ho avuto la compagnia di persone speciali che si sono dimostrate appassionate, grintose e fatte di una corazza robustissima. Persone in cui ho trovato vera amicizia e per le quali nutro profonda stima.

Ora sono a bordo di questo treno, e la verità è che non ho nemmeno più il fiatone per la corsa fatta. Mi sto godendo il viaggio e mi sono seduto accanto a ognuno di voi per conoscere le vostre storie, i vostri pensieri e le vostre qualità. Quello che ho capito è che per conoscere gli altri bisogna donarsi senza sconti e in questa maniera mostri te stesso nella maniera più limpida possibile. Quello che hai in cambio è affetto, fiducia e ammirazione. E tutto torna indietro amplificato e più intenso.

Il mio servizio civile è stato questo. Imparare a correre per poter salire sul treno e viaggiare insieme a voi. E se passa il controllore? Gli sbatto in faccia la tesserina del San Luigi e gli mostro la mia faccia da oratorio.

Grazie di tutto a tutti. Grazie a ognuno di voi per aver reso quest’anno di servizio civile un’esperienza indimenticabile e unico che in nessun modo potrò mai cancellare e che anzi porterò sempre dentro il mio cuore e sarò fiero di poter dire che è parte del mio modo di essere.

Info su Oratorio San Luigi

 

 

 

 

La testimonianza: N. a DiTe per l’orientamento alla vita

N. è un ragazzo di 19 anni di origine Iraniana si è presentato puntuale all’appuntamento. Aveva dato un’occhiata al sito di A.G.S. (Associazione Giovanile Salesiana), era interessato a donarsi in attività con minori e giovani adulti tra le proposte dei Salesiani. Dopo un confronto con Elussin Addoud Amzil sull’esperienza di  Servizio Civile che gli ha illustrato in modo più esaustivo le varie opportunità dei progetti decide di fare il colloquio. La sua speranza è di poter partecipare ad attività simili al progetto di Educativa di Strada. Insieme a lui scriviamo un curriculum vitae, necessario alla presentazione della domanda per il Servizio Civile. Da una prima impressione, sembra un ragazzo molto sensibile, sensibilità che potrà sicuramente dargli una marcia in più nel mettersi al servizio del prossimo. Ha hobby e passioni che possono trasformarsi in attività utili nei percorsi di crescita di adolescenti e giovani adulti. Ci scambiamo la mail e il contatto telefonico, ci aggiornerà sull’esito del colloquio e della candidatura per il Servizio Civile. La passione più grande? La musica! Fa il Dj House con un gruppetto di amici, con il quale è facile ritrovarsi chiusi in casa per la realizzazione delle loro tracce audio. N. ha deciso di mettere a disposizione la sua sensibilità e le sue capacità per la vita degli altri e tu… cosa aspetti?

 

Info su Educativa di Strada

 

 

 

 

 

A Spazio anch’Io istantanee per la vita

A Spazio Anch’Io con il mese di settembre tra le molteplici iniziative è ricominciato anche il corso di fotografia con Aldo e Selma. Due artisti pronti a insegnare le tecniche e i segreti per catturare le “istantanee della vita” dei giovani e dei loro territori. Le attività promosse dai progetti di educativa di territorio e di comunità delle Circoscrizioni 1 e 8 della città di Torino sono svolte in strada e a Spazio Anch’Io al Parco del Valentino. Ci vediamo mercoledì 3 ottobre dalle 16 alle 18.30 presso la sala 3 dell’oratorio Salesiano San Luigi in Via Ormea 4.

 

Alcuni scatti in anteprima

 

Info su Spazio AnchIo

 

 

 

 

 

Ricomincia il SanLunch all’Oratorio San Luigi

All’Oratorio Salesiano San Luigi è ricominciata l’attività del Sunlunch. Questa attività si rivolge ai ragazzi delle scuole medie dal lunedì al venerdì. Nei locali dell’Oratorio Salesiano San Luigi c’è la possibilità di  consumare il pranzo insieme ad altri compagni di scuola e con alcuni educatori dell’Oratorio. Dopo l’impegno della scuola l‘Oratorio apre le porte a questi ragazzi dando la possibilità di ritrovarsi insieme, condividere e giocare. Per chi vuole è possibile anche svolgere i compiti e studiare con l’aiuto di educatori e volontari.
Info su doposcuola

Il centro Caritas dell’Oratorio San Luigi riprende la distribuzione alimentare

All’Oratorio Salesiano San Luigi di via Ormea 4, da mercoledì è ricominciata la distribuzione alimentare per le famiglie indigenti. Grazie all’aiuto dell’Associazione Banco Alimentare e di numerosi volontari ogni settimana si svolge la distribuzione di frutta e verdura, una volta al mese la distribuzione di alimenti a lunga conservazione.
A questo servizio possono accedere le famiglia in difficoltà rivolgendosi alla segreteria dell’Oratorio San Luigi il mercoledì alle 14,30. Portare con sé i documenti della famiglia e l’ISEE valido. Alcuni volontari saranno felici di ascoltarvi.
Durante la distribuzione viene offerto anche un corso di lingua italiano per signore straniere. Questo è rivolto in particolare alle mamme che non hanno la possibilità di frequentare altri corsi. È un momento “al femminile” in cui loro possono confrontarsi e studiare.

Info su centro Caritas

 

 

 

 

A.S.D. Auxilium San Luigi giornata di ritiro per iniziare il nuovo anno sportivo

Sabato 15 settembre  presso O.A.S.I. Laura Vicuna a Rivalta si è svolto il RITIRO SPORTIVO che ha dato inizio all’anno sportivo dell’ASD Auxilium San Luigi. Sport, festa e la S. Messa finale hanno iniziato a costruire basi solide per un anno di crescita e formazione in ciascuna squadra. Di seguito le prime impressioni degli allenatori delle varie squadre.
M
Giorgio: Ottima giornata direi… Sia dal punto di vista sportivo e sia dal punto di vista umano – comunitario. Grande dei ragazzi nonostante la diversità di annate… A partire dai più grandi fino ad arrivare ai più piccoli entusiasti alla fine di vedere giocare i grandi a calcio a 11….grande entusiasmo da parte di tutti sia nella fatica dell’allenamento sia nelle partite nonostante le sfide tra annate differenti… Diciamo che per il clima che si è respirato anche nel momento della messa finale la giornata è stata più che positiva e anche tra noi allenatori c è stato un grandissimo e bellissimo momento di aiuto e collaborazione reciproca per poter rendere tutto più facile e semplice per noi stessi ma soprattutto per i ragazzi…
Andrea, allenatore della squadra Top Junior: per quello che mi riguarda ho rilevato una struttura dotata di un bel campo in erba ad 11 con tribune e due campetti in sintetico di cui uno nuovo, abbiamo avuto una buona partecipazione come numero di adesioni. Con la squadra abbiamo fatto riscaldamento e tecnica su uno dei campi più piccoli e poi la partita con due tempi da 35 minuti contro i Juniores dell’allenatore Vito. La partita è stata agonisticamente viva ed i ragazzi si sono comportati in maniera rispettosa anche nei confronti dell’arbitro (cosa non sempre scontata). Si è creato un buon clima, amichevole fra grandi e piccini, alcuni si sono fermati per partecipare  al momento liturgico. È stata una buona occasione per stare insieme allenarsi e conoscersi.
Per quanto mi riguarda la giornata di ieri è stata molto positiva, a parer mio, resa davvero speciale dal fatto che abbiano partecipato tutte le squadre… cosa che ha fatto capire ai ragazzi che non esiste solo la propria realtà di squadra, ma che c’è qualcosa di più grande della propria squadra.  Come al solito, la risposta degli allievi all’evento è stata accolta a gran voce; i ragazzi sono rimasti molto soddisfatti e direi che con ieri hanno concluso la loro preparazione precampionato nel migliore dei modi. Sicuramente ciò che ha contraddistinto questa giornata è stato il buon clima tra noi adulti, che ha saputo accompagnare con serenità i ragazzi a questo evento.
Bella giornata di unione e comunità in una struttura sportiva di grande livello. Il gruppo di ragazzi dei 05/06 ha aderito al ritiro con entusiasmo e partecipazione, personalmente credo che sia un esperienza da ripetere, magari divisa per categorie, in week – end futuri. L’avvio dell’attività calcistica per i ragazzi 06 e’ partita alla grande, abbiamo raggiunto le 20 unità! Direi un ampia squadra.
M
M
Info su A.S.D. Auxilium San Luigi

Oratorio San Luigi su TV2000 con Ousmhan

All’Oratorio Salesiano San Luigi è stata accolta una troupe di TV2000. Essa ha raccolto informazioni di immagini e interviste creando un servizio televisivo. Il giovane Ousmhan ha raccontato cosa vuol dire per un giovane straniero non accompagnato vivere e crescere da solo e incontrare finalmente qualcuno che si è interessato di lui. Oggi è impegnato per la Comunità dell’Oratorio Salesiano San Luigi nel Servizio di Estate ragazzi e nel progetto San Lunc. Ousmhan attraverso i suoi racconti e il suo esempio diventa un maestro di vita e di amore per la vita per tutti i nostri giovani.

 

Info su Oratorio San Luigi